Oy Fan! The Tide has moved!!

You'll beflushed away in 6 seconds in our new bay. If not, visit
http://www.tinytide.com
and update your bookmarks!! ;)

12 May 2007

L'angolo del tastierista

Proficua giornata spesa in sala prove. Divertente e gagliarda; ancora una volta il nostro eroe Mark Zonda l'ha fatta da padrone.

Si sa ormai dell'imminente uscita di una raccolta di inediti, demo e frattaglie di Elliot Smith, eppure una di queste pagine d'autore, colpita da una folata di vento, deve aver attraversato l'oceano Atlantico, sorvolato la Francia, attraversato le Alpi, per approdare infine nella solatia Romagna. Rotta definitiva ? Lo zerbino di casa Zonda. Altrimenti non si può spiegare ciò che è avvenuto sotto gli occhi attoniti e stupiti dei Tiny Tide:

quella gran "puttana pop" di Zonda ha partorito l'ennesimo figlio bastardo, un colpo di genio assoluto ... A Song for EMI, una canzone alla Elliot Smith, dove i giri armonici e gli accordi hanno l'impronta innegabile del maestro americano. Immancabile il contro canto, dove spunta fuori la voce di Porlock. Ahhh Porlock ! stavolta ti sei cacciato veramente nei guai ...

Giovanni si dimostra padrone incontrastato dell'architettura ritmica dei brani. La sua comprensione assoluta della struttura dei pezzi gli consente di suggerire ed elaborare a getto continuo, pause, crescendi, stacchi, break, e tutto il resto. Un vero pilastro, una chiave di volta.

Non avendo a disposizione due camalli di Portofino per traghettare il mio pesantissimo ultra-tecnologico piano digitale (in figura). La tastiera "muletto" è stata benevolmente fornita da Zonda. Tastierina indolente e pigra, appena sveglia ha bisogno di fare colazione con calma, un po' di esercizio fisico, due flessioni, dopodiché è finalmente operativa. Insomma cinque minuti buoni per avviarsi.

Io che faccio il figo con tastiere semi-pesate e meccaniche a martelli, penso ingenuamente di poter domare facilmente questo giocattolo con manie di grandezza. ERRORE ! La tastierina indolente e pigra mostra un cuore da leone e vuole essere domata, è sufficiente aumentare di poco il peso del tocco e la dinamica del suono impazzisce. Mi hai sfidato, maledetta tastierina nevrotica, ma hai trovato pane per i tuoi denti !

Il climax sale vertiginosamente e Zonda posseduto dal poltergeist di Jimi Hendrix rompe una corda per la troppa foga. Non importa, non ha bisogno di chitarre Lui. Si continua senza.

Attento a te Mark Zonda ! D'ora in avanti da vera "Queen Bitch" sarai costretto ad esibirti in lustrini e payette.

... ma si sa che tanto Zonda cade sempre in piedi.

6 comments:

Zonda said...

Mi hai strappato un sorriso :)

Quanto scrivi bene! "L'angolo del tastierista" potrebbe diventare fisso come angolo! :)

(magari potresti taggarlo)

Da parte mia ribadisco che e' un piacere da parte mia suonare con di grinta e gran cuore e, dato che tale tastierina nevrotica tale padrone, mi rallegro sempre molto del clima sereno e spensierato, ma allo stesso tempo impegnato e propositivo, che si crea tutte le volte.

Peccato mancasse Manuello, in corsa con le moto. Speriamo per martedi'.

Effettivamente "A song for EMI e' molto Smithiana, in partenza e nella demo. Poi non so come verra' fuori, ma l'animo e' quello. Poi, come al solito, c'e' anche molto McCartney. Sempre nelle intenzioni. Ai cori te la cavi meno peggio del previsto. Attendiamo poi altri due microfoni per Manuel e Joe :)

Aspetta di sentire "Ginger Genie" (che penso sia il brano piu' incasinato da eseguire dopo "Needful Things") per rimangiarti tutti i complimenti che hai fatto :P

Comunque sono contento che la song sia piaciuta :)


Considerazione atemporale. Il "brano pop perfetto" in questo momento per me e' "Hitomi" di "The Hit Parade", seguito a ruota da "If you sai" degli Eggstone.

Te continua a fare il figo con le "tastiere-semipesate", che io intanto faccio il figo con le spettatrici :D

BRAVO IL NOSTRO GENIETTO!
(Vogliamo parlare di quell'accento di piano sullo stacco di TPATC? :) )

Zonda said...

Non ci crederai ma le corde sono piu' o meno tutte in procinto di disintegrarsi dopo un'intera domenica a cercare la ritmica (freneticamente) sincopata per la demo di "Ginger Genie". Mi sa che dovro' cominciare a fare come David Gilmour che gira con il camion di Stratocaster pronte per il cambio gia' perfettamente accordate :)

scarriOne said...

Ehi ragazzi, ma allora fate sul serio: tra supereroi e domatori, payette e lustrini il vostro sarà un circo!
...
...
...senti un po'... ma voi che genere di musica fate?

Porlock said...

facciamo Indie-Boh

Boch said...

Avevo letto Indie-Boch... e mi ero preoccupato :P

Zonda said...

No no. Indie-Boch e'troppo estremo.

VIDEO STARS

Loading...